Si tratta in questo caso di un tour un po’ diverso rispetto agli altri, incentrato com’è su una delle stagioni artistiche fiorentine (e non solo) più interessanti in assoluto, la Maniera, e sui suoi tre protagonisti assoluti: Andrea del Sarto, Pontormo e Rosso Fiorentino.

L’idea è quella di far conoscere questi tre giganti dell’arte rinascimentale attraverso le loro opere più significative lasciate in luoghi fiorentini, alcuni dei quali poco o nulla conosciuti, così da realizzare una doppia operazione: far conoscere grandi artisti operanti, a volte, in contesti per così dire minori, attraverso i quali poter, al tempo stesso, apprezzare e conoscere il valore enorme di Firenze quale città d’arte per antonomasia, grande anche grazie ai suoi luoghi meno conosciuti, ma non meno importanti.

Si inizia col nascosto Chiostro dello Scalzo, collocato a poca distanza da Piazza San Marco, dove Andrea del Sarto dispiegò la sua arte sublime presentandoci le storie del Battista, tutte a monocromo. Andrea lavorò anche nel vicino Chiostrino dei Voti - verso cui ci dirigeremo -, sorta di ingresso monumentale per una delle chiese più importanti di Firenze, la Ss. Annunziata. Lì, al fianco di Andrea, mossero i primi passi nel mondo dell’Arte anche i suoi due più importanti e promettenti allievi: Pontormo e Rosso Fiorentino, gli altri due protagonisti di questo tour. Il Chiostrino dei Voti è infatti un’occasione unica per ammirare, fianco a fianco, quelli che furono tra i protagonisti indiscussi del panorama artistico italiano dei primi decenni del ‘500. Prima di continuare nella scoperta di questi grandi artefici del nostro Rinascimento più maturo, ci fermeremo per pranzare e riprendere fiato. Dopo il pranzo, altri due luoghi ci daranno la possibilità di apprezzare Rosso Fiorentino e Pontormo da vicino, in contesti che li vedranno assoluti protagonisti: all’interno della chiesa dei Medici, San Lorenzo, per la quale il Rosso realizzò il bellissimo Sposalizio della Madonna, e all’interno di una delle chiese più antiche di Firenze, Santa Felicita, per la quale Pontormo curò interamente la decorazione della bella Cappella Capponi, collocata all’ingresso della chiesa.

Luogo d’incontro: Piazza San Marco

Durata tour: 6-8 ore (€40/ora)

Costo ingressi: San Lorenzo 6 euro, Santa Felicita 1euro (per illuminare la Cappella Capponi)

 

 

 


Condividi

Accetto il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art.13 e l’art. 23 D.lgs. n. 196/2003.
Clicca qui maggiori informazioni
* Campi obbligatori


× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto